Speciale

XXI Congresso di Md

Mozione finale - Risultati votazioni CN - Interventi


















Si è concluso con l'elezione dei componenti del nuovo Consiglio Nazionale il XXI Congresso Nazionale di Magistratura Democratica, dal titolo: "Disuguaglianze. Compiti della giurisdizione. Il progetto di Md".

Questa pagina, in costante aggiornamento, raccoglierà tutte le informazioni i documenti e i materiali relativi ai lavori congressuali.

RISULTATI VOTAZIONI PER CN

GLI INTERVENTI (in corso di pubblicazione)

MOZIONI E DOCUMENTI

VIDEO: PRIMA GIORNATA - SECONDA - TERZA - QUARTA

___________

IL PROGRAMMA

LA RELAZIONE DEL COMITATO ESECUTIVO

SCHEDA PRESENTAZIONE SESSIONE "RIPARTIRE DALLE DISUGUAGLIANZE"

SCHEDA PRESENTAZIONE SESSIONE "I LAVORI DEL MAGISTRATO"

IL VIDEO DI PRESENTAZIONE


EVENTI

SEMINARIO "LE NUOVE DISUGUAGLIANZE" (3 NOVEMBRE)

con Dario Di Vico, Elena Granaglia, Paolo Guerrieri, Franco Ippolito


"DIRITTO DI ASILO, DOVERE DI ACCOGLIENZA" (4 NOVEMBRE)

con Domenico Manzione, Giuseppe Santalucia, Domenico Lucano, Lorenzo Frigerio, Giovanni Palombarini

SEMINARIO DIRITTO DI ASILO

DOCUMENTI*

IL SENSO DI MD (documento del 19 ottobre 2016 a firma di alcuni iscritti, aperto ai contributi e alle adesioni di tutti)

ANCORA SULLA DIRIGENZA (documento della sezione ligure)

DOCUMENTO DELLA SEZIONE VENETA

DOCUMENTO DELLA SEZIONE REGGIO CALABRIA

DOCUMENTO DELLA SEZIONE CATANIA/CALTANISSETTA

DOCUMENTO GIUDICI CIVILI E DEL LAVORO SEZIONE LAZIO



*
Ai fini della discussione congressuale si raccomanda di inviare documenti e proposte entro il 20 ottobre 2016 all’indirizzo e-mail congresso@magistraturademocratica.it


MODIFICHE STATUTARIE


PROPOSTA DI MODIFICA STATUTARIA DELL'ESECUTIVO



CONTATTI


Per informazioni logistiche e/o organizzative si può fare riferimento ai seguenti contatti: fernanda.torres@alice.it - congresso@magistraturademocratica.it

La scheda d'iscrizione (scaricabile qui e tra gli allegati in fondo alla pagina) va compilata e inviata a: fernanda.torres@alice.it


NOTA PER GLI ACCREDITI STAMPA Per accreditarsi si prega di inviare una mail all'indirizzo stampa@magistraturademocratica.it, indicando i dati del giornalista per cui si richiede l'accredito.


MATERIALI SCARICABILI
7 settembre 2016
Ultimi articoli
In ricordo.

In quella voragine è finita anche una parte dello Stato

di Stefano Musolino
La voragine di Capaci ci sollecita a non perdere mai il senso dello Stato e a non restare intrappolati tra tentazioni carrieristiche, timori reverenziali, atteggiamenti burocratici ed individualismi esasperati
Turchia.

Lettere dai magistrati turchi

Il 23 maggio è la giornata di sensibilizzazione per l'indipendenza della giustizia in Europa. Pubblichiamo la traduzione in dodici lingue delle Letters from the Turkish Judiciary edite in e-book da Medel, impressionante testimonianza dell'incredibile accelerazione della caduta dello Stato di diritto in Turchia
Polonia.

WeDisagree. La voce dei giuristi polacchi

Il video raccoglie le voci dei giuristi polacchi, che esprimono la loro opposizione a quello che sta succedendo il Polonia: “la nostra comune casa democratica viene smantellata da coloro che sono al potere, pezzo dopo pezzo, in violazione della nostra Costituzione e dello stato di diritto”
Sulla proposta di riforma.

Separazione delle carriere: a rischio l’indipendenza del Pubblico ministero

La riforma è contraria ai principi affermati in ambito europeo che incoraggiano l'autonomia del pubblico ministero come presupposto dell'indipendenza di tutto il potere giudiziario, per una giustizia equa, imparziale ed efficiente
Polonia.

Nuova procedura di infrazione per le riforme sulla giustizia

di Mariarosaria Guglielmi
Dichiarazione di Medel sulla procedura d’infrazione della Commissione Europea contro la Polonia per il nuovo sistema disciplinare dei magistrati, contrario al principio di indipendenza della magistratura
Liberazione.

Il senso dell’unità antifascista e costituzionale del 25 aprile

La giornata della memoria antinazista e antifascista assume quest’anno un significato più forte, come risposta a quanti in Italia e in Europa predicano teorie contrarie alla nostra Costituzione e rivendicano scelte di negazione dei diritti