Anm, Csm e tutela dei lavoratori

Nota riunione esecutivo 27 settembre

Magistratura Democratica esprime gratitudine alla G.E.C. dell’A.N.M. per l’impegno profuso a difesa del ruolo costituzionale della giurisdizione e della dignità della funzione. Auspica che il lavoro prosegua nei prossimi mesi in vista delle annunciate riforme in materia di giustizia.

L’attenzione alle condizioni di lavoro dei magistrati non deve fare dimenticare la specificità della funzione giudiziaria, che non è semplice amministrazione ma responsabile esercizio di un Potere dello Stato per la tutela dei diritti. Sono da rifiutare le equiparazioni, da chiunque provengano, con le amministrazioni dello Stato e le concezioni impiegatizie del lavoro giudiziario. I magistrati italiani hanno sempre offerto e sempre offriranno il loro contributo per una giurisdizione migliore.

Auspica che il vice presidente del CSM sia scelto dal Plenum, dopo ampio dibattito, e che sappia garantire le prerogative costituzionali del Consiglio Superiore, scevro da condizionamenti di altri Poteri dello Stato.

Ricorda che la Costituzione repubblicana è fondata sul lavoro la cui disciplina, prima che alle esigenze del mercato, guarda alla tutela della dignità e salute dei lavoratori. Tale principio deve rappresentare la base imprescindibile di qualsiasi iniziativa legislativa in materia.

Roma 27 settembre 2014

Esecutivo di M.D.

27 settembre 2014
Ultimi articoli
Ricordando Walter.

Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta

Oggi al duomo di Monza una folla di donne e di uomini ha salutato Walter Mapelli, Procuratore della Repubblica di Bergamo che ci ha lasciato l’8 aprile, dopo una lunga malattia
Polonia.

Il messaggio dei giudici polacchi aderenti a Iustitia

La testimonianza dell’impegno a contrastare la crisi dello Stato di diritto
21 marzo: Giornata della Memoria e dell’Impegno per le vittime di mafie.

Dare un senso all’impegno

di Stefano Musolino
Un giorno per rammentare il senso dell’operare e gettare nuove basi per una più efficace azione di contrasto alle mafie
Rassegna.

Ezia Maccora «Più attenzione alle parole usate nelle sentenze»

L’intervista al Corriere della Sera a cura di Fiorenza Sarzanini, 14 marzo 2019
Romania.

Crisi dello Stato di diritto in Romania

La dichiarazione di Medel (Magistrats Européens pour la Démocratie et Les Libertés) sulla crisi dello stato di diritto in Romania e sulle riforme avviate nel 2017 che mettono a rischio l’indipendenza del sistema giudiziario e l’azione di contrasto al fenomeno della corruzione
Rassegna.

Mariarosaria Guglielmi: «Difendiamo i diritti, non siamo avversari politici del Governo»

L’intervista a Il Manifesto, 5 marzo 2019