"Discutibile nel merito la scelta del CG di Catanzaro

Area promuova esame da parte del Csm"

ROMA - La scelta, effettuata a maggioranza, dal Consiglio Giudiziario di Catanzaro in riferimento alla sostituzione di un componente cessato dalla carica appare discutibile nel merito.

L'interpretazione accolta dal Consiglio - peraltro difforme da una recente risoluzione del CSM - è infatti incoerente con lo spirito della norma in quanto penalizza gli esiti del confronto elettorale che la legge vuole imperniato sulla presentazione di liste contrapposte e, quindi, sul consenso raccolto da candidati che si riferiscono a specifici orientamenti ideali.

Chiediamo pertanto ai rappresentanti di AREA di promuovere un'immediato esame della vicenda da parte del CSM.

L'esecutivo nazionale di Magistratura Democratica
(22 Settembre 2012)

22 settembre 2012
Ultimi articoli
Rassegna

Nel nome dell’interesse dello Stato si fa a pezzi il principio di non colpevolezza

Intervista a Riccardo De Vito, presidente di Md (Il Manifesto, 7 novembre 2018)
Intervento

Il ruolo della magistratura nella difesa delle garanzie

di Mariarosaria Guglielmi
Il garantismo: esigenza della giurisdizione, fondamento della sua indipendenza
Minori

Prime riflessioni sul Ddl Pillon

di Giulia Marzia Locati
Dal superiore interesse del minore ad una visione adulto centrica delle relazioni familiari
Medel/Aed

Medel (Magistrats Européens pour la Démocratie et les Libertés)/Aed (Avocats Européens Democrates): Magistrati e Avvocati dalla parte dei valori comuni

di Mariarosaria Guglielmi
Le conclusioni comuni della conferenza internazionale L’indipendenza della Giustizia in Europa, Magistrati/Avvocati/Duo/Duel (Bruxelles, 26 maggio 2018)
Rassegna

I magistrati democratici europei: «Le costituzioni affermino il ruolo dell’avvocato»

Il Dubbio, 29 settembre 2018
Polonia

Encj: il Consiglio di Giustizia (KRS) non è un'istituzione indipendente

Le riforme della giustizia hanno prodotto una crisi sistemica dello Stato di diritto. Il KRS non è in grado di sostenere il sistema giudiziario nell’esercizio indipendente della giurisdizione