Istruzioni per partecipare al forum

Per partecipare al forum è necessario prima di tutto accedere al sito, inserendo le proprie credenziali negli appositi spazi (username e password). I dati sono stati reinviati nuovamente qualche giorno fa ma chi non li avesse ricevuti può farne richieste all'indirizzo stampa@magistraturademocratica.it.

Per chi non è iscritto ad MD, è necessaria la registrazione al sito (che automaticamente consente anche la partecipazione al forum). Per farlo occorre utilizzare il pulsante registrati (in alto a destra nella homepage del sito) ed inserire i propri dati nel form a cui si verrà indirizzati, dichiarando di accettare le condizioni generali per l'utilizzo del servizio. L'utente potrà cosi scegliere direttamente la propria password, mentre come username utilizzerà la mail inserita al momento della registrazione. Chi vuole scrivere o anche soltanto leggere gli interventi pubblicati sul forum, deve necessariamente registrarsi al sito ed effettuare il login.

L'utente una volta effettuato il login, potrà scrivere il proprio intervento utilizzando il riquadro per i commenti in fondo all'articolo, come succede per tutti i principali giornali online. Lo spazio a disposizione è di 1500 battute: il commento sarà in linea dopo che l'utente avrà selezionato il tasto pubblica. Per qualsiasi richiesta o chiarimento si può fare riferimento ai curatori del forum:

roberto.arata@giustizia.it o egle.pilla@giustizia.it

o al redattore del sito stampa@magistraturademocratica.it

17 luglio 2012
Ultimi articoli
In ricordo.

In quella voragine è finita anche una parte dello Stato

di Stefano Musolino
La voragine di Capaci ci sollecita a non perdere mai il senso dello Stato e a non restare intrappolati tra tentazioni carrieristiche, timori reverenziali, atteggiamenti burocratici ed individualismi esasperati
Turchia.

Lettere dai magistrati turchi

Il 23 maggio è la giornata di sensibilizzazione per l'indipendenza della giustizia in Europa. Pubblichiamo la traduzione in dodici lingue delle Letters from the Turkish Judiciary edite in e-book da Medel, impressionante testimonianza dell'incredibile accelerazione della caduta dello Stato di diritto in Turchia
Polonia.

WeDisagree. La voce dei giuristi polacchi

Il video raccoglie le voci dei giuristi polacchi, che esprimono la loro opposizione a quello che sta succedendo il Polonia: “la nostra comune casa democratica viene smantellata da coloro che sono al potere, pezzo dopo pezzo, in violazione della nostra Costituzione e dello stato di diritto”
Sulla proposta di riforma.

Separazione delle carriere: a rischio l’indipendenza del Pubblico ministero

La riforma è contraria ai principi affermati in ambito europeo che incoraggiano l'autonomia del pubblico ministero come presupposto dell'indipendenza di tutto il potere giudiziario, per una giustizia equa, imparziale ed efficiente
Polonia.

Nuova procedura di infrazione per le riforme sulla giustizia

di Mariarosaria Guglielmi
Dichiarazione di Medel sulla procedura d’infrazione della Commissione Europea contro la Polonia per il nuovo sistema disciplinare dei magistrati, contrario al principio di indipendenza della magistratura
Liberazione.

Il senso dell’unità antifascista e costituzionale del 25 aprile

La giornata della memoria antinazista e antifascista assume quest’anno un significato più forte, come risposta a quanti in Italia e in Europa predicano teorie contrarie alla nostra Costituzione e rivendicano scelte di negazione dei diritti