Istruzioni per partecipare al forum

Per partecipare al forum è necessario prima di tutto accedere al sito, inserendo le proprie credenziali negli appositi spazi (username e password). I dati sono stati reinviati nuovamente qualche giorno fa ma chi non li avesse ricevuti può farne richieste all'indirizzo stampa@magistraturademocratica.it.

Per chi non è iscritto ad MD, è necessaria la registrazione al sito (che automaticamente consente anche la partecipazione al forum). Per farlo occorre utilizzare il pulsante registrati (in alto a destra nella homepage del sito) ed inserire i propri dati nel form a cui si verrà indirizzati, dichiarando di accettare le condizioni generali per l'utilizzo del servizio. L'utente potrà cosi scegliere direttamente la propria password, mentre come username utilizzerà la mail inserita al momento della registrazione. Chi vuole scrivere o anche soltanto leggere gli interventi pubblicati sul forum, deve necessariamente registrarsi al sito ed effettuare il login.

L'utente una volta effettuato il login, potrà scrivere il proprio intervento utilizzando il riquadro per i commenti in fondo all'articolo, come succede per tutti i principali giornali online. Lo spazio a disposizione è di 1500 battute: il commento sarà in linea dopo che l'utente avrà selezionato il tasto pubblica. Per qualsiasi richiesta o chiarimento si può fare riferimento ai curatori del forum:

roberto.arata@giustizia.it o egle.pilla@giustizia.it

o al redattore del sito stampa@magistraturademocratica.it

Ultimi articoli
Magistrati e avvocati

Dialogare non è un optional, ma un dovere

di Mariarosaria Guglielmi
Contro i rischi della deriva populista, il confronto e il dialogo sui temi della giurisdizione costituiscono un percorso obbligato, per costruire un argine a difesa del nostro sistema di diritti e di garanzie
27 gennaio 2020

Giornata della memoria

Il ricordo del passato per capire il presente
Dichiarazione MEDEL

La Commissione europea per la tutela dello stato di diritto in Polonia

A causa dell’aggravarsi della situazione della giurisdizione in Polonia, MEDEL valuta positivamente la decisione della Commissione europea di chiedere alla Corte di Giustizia Ue l’adozione di provvedimenti provvisori nella procedura di infrazione
Garanzie e processo penale

Riccardo De Vito: «Il diritto di difesa è la garanzia del giusto processo»

Contraddittorio e diritto di difesa non sono degli inutili orpelli, ma i cardini del sistema costituzionale garantista
Il “caso Calabria”

Le risposte che servono alla Calabria

di Stefano Musolino
Con dolo o con colpa, si alimenta il messianismo della repressione penale, torcendola a finalità che le sono estranee e perdendo così di vista l’essenza dei problemi economici e culturali che sono la causa della pervicace resistenza della ‘Ndrangheta
Coltivazione domestica

Il ripensamento della Cassazione

di Riccardo De Vito
Con una recente pronuncia, le Sezioni Unite della Cassazione hanno ritenuto non punibili penalmente le attività di coltivazione di stupefacenti di minime dimensioni, svolte in forma domestica e destinate in via esclusiva all’uso personale del coltivatore