Convegno

L’orgoglio dell'autogoverno: una sfida possibile per i 60 anni del Csm?

 
Milano, 20 giugno 2018 - ore 15-19
Palazzo di giustizia - Aula Magna
 
 
 
INTRODUZIONE
Renato Rordorf
già primo presidente aggiunto della Corte di cassazione
direttore di “Questione Giustizia’
ore 15.15
Il livello di fiducia nell’Istituzione
Coordina
Donatella Stasio
giornalista
 
Ne discutono
Roberto Bichi
presidente del Tribunale di Milano
Milena Gabanelli
giornalista
Francesco Greco
procuratore della Repubblica di Milano
Alessandra Dal Moro
giudice civile del Tribunale di Milano
Raffaella Dimatteo
giudice civile del Tribunale di Bergamo
 
ore 16.15
La carriera ed il “carrierismo”
Coordina
Liana Milella
giornalista
 
Ne discutono
Sebastiano Ardita
procuratore aggiunto della Repubblica di Catania
Paola Braggion
giudice penale del Tribunale di Milano
Roberto Carrelli Palombi
presidente del Tribunale di Siena
Giuseppe Cascini
procuratore aggiunto della Repubblica di Roma
Roberto Crepaldi
giudice penale del Tribunale di Milano
 
ore 17.30
Il ruolo del magistrato e la risposta giudiziaria
Coordina
Raffaella Calandra
giornalista
 
Ne discutono
Anna Introini
presidente del Tribunale di Como
Corinna Carrara
sostituto procuratore della Repubblica di Brescia
Fabio Roia
presidente sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano
Valerio Onida
presidente emerito della Corte costituzionale
Armando Spataro
procuratore della Repubblica di Torino
ore 18.45
 
CONCLUDE
Ezia Maccora
presidente aggiunto gip del Tribunale di Milano
 
 
Segreteria organizzativa:
Giulia Locati (giuliamarzia.locati@giustizia.it)
Luca Poniz (luca.poniz@giustizia.it)
6 giugno 2018
Ultimi articoli
Rassegna

Lo scandalo al Csm e le buone ragioni dell’associazionismo dei magistrati

di Gaetano Azzariti
Pubblichiamo articolo tratto dal il manifesto del 21 giugno 2019
In ricordo

L’attualità dell’insegnamento e della testimonianza di Salvatore Senese

di Edmondo Bruti Liberati
In tutte le sue diverse esperienze di “magistrato impegnato” ha mostrato come la fermezza sui valori e sulle idee debba unirsi all’ascolto e al confronto rifuggendo sempre da ogni settarismo
In ricordo

Per Salvatore Senese

di MD Toscana
Il vuoto lasciato dalla sua scomparsa non è di quelli che possano essere facilmente colmati. Non lo sarebbe stato in nessuna fase della vita di Magistratura democratica. Ma oggi, con tutto quello che sta succedendo, è facile capire che quel vuoto rimarrà per molto tempo ad ammonirci
In ricordo

Salvatore Senese, la sua lezione di fronte allo squallore di oggi

Proponiamo il brano di Luigi Ferrajoli pubblicato da il manifesto del 18 giugno 2019.

Nelle sue parole, il miglior antidoto alla demagogia di chi chiede il dissolvimento delle associazioni e, così facendo, impedisce un reale cambiamento delle stesse o propone di cambiare tutto per non cambiare niente. (L’Esecutivo nazionale di Magistratura democratica)
In ricordo

In quella voragine è finita anche una parte dello Stato

di Stefano Musolino
La voragine di Capaci ci sollecita a non perdere mai il senso dello Stato e a non restare intrappolati tra tentazioni carrieristiche, timori reverenziali, atteggiamenti burocratici ed individualismi esasperati
Turchia

Lettere dai magistrati turchi

Il 23 maggio è la giornata di sensibilizzazione per l'indipendenza della giustizia in Europa. Pubblichiamo la traduzione in dodici lingue delle Letters from the Turkish Judiciary edite in e-book da Medel, impressionante testimonianza dell'incredibile accelerazione della caduta dello Stato di diritto in Turchia