Conferenza internazionale

La cooperazione rafforzata per l’istituzione dell’Ufficio del Procuratore europeo

Roma, 24-25 maggio 2018
Palazzo Santa Chiara
Piazza Santa Chiara 14 00186 Roma
 
Programma
 
GIOVEDÌ, 24 MAGGIO 2018
9:00 - 9:30
Registrazione partecipanti
9:30 - 10:15
Interventi di apertura
Ministro della Giustizia italiano
Giovanni Legnini
Vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura
Andrea Mascherin
Presidente del Consiglio Nazionale Forense
Moderatore
Elena Paciotti
Fondazione Basso
I Sessione
Struttura e poteri della Procura europea
10:15 - 11:30
Intervengono
Ingeborg Grässle
Presidente della Commissione CONT, Parlamento europeo
Petar Rashkov
Direttore cooperazione legale e questioni europee al Ministero della Giustizia bulgaro, Capo della sezione Giustizia alla Rappresentanza Permanente della Bulgaria all’Unione europea
Peter Csonka
Responsabile del settore Diritto penale, DG Giustizia – Commissione europea
Valsamis Mitsilegas
Docente di diritto penale europeo, Queen Mary University
Modera
Anne Weyenbergh
Coordinatrice Eclan e Docente presso l’Università ULB
Coffee break
12:00 - 13:00
Discussione
Pranzo
II Sessione
Relazioni esterne di EPPO:
cooperazione con gli Stati non partecipanti, con gli Stati terzi e con altri organi e agenzie dell’UE (in particolare OLAF ed Eurojust)
14:00 - 16:00
Intervengono
Alexandra Jour-Schroeder
Direttrice DG Giustizia – Diritto Penale, Commissione europea
Luca De Matteis
Magistrato, Agente temporaneo presso OLAF
Filippo Spiezia
Vice Presidente di Eurojust
Nicholas Franssen
Consigliere del Dipartimento di Polizia, Ministero della Giustizia e della Sicurezza olandese
Zuzana Stofova
Rappresentante del Ministero della Giustizia slovacco
Modera
Gualtiero Michelini
Magistrato, Rappresentante MEDEL (Magistrats européens pour la démocratie et les libertés)
Coffee break
16:00- 17:00
Discussione
 
VENERDÌ, 25 MAGGIO 2018
III Sessione
Eventuali modifiche legislative o regolamentari da introdurre nei Paesi membri partecipanti alla cooperazione rafforzata
9:00 - 11:00
Intervengono
David Vilas Alvarez
Avvocato dello Stato, Coordinatore Giustizia, Rappresentanza Permanente della Spagna presso l’Unione europea
Emmanuelle Wachenheim
Magistrato, Ministero della Giustizia francese
Lorenzo Salazar
Vice Procuratore generale presso la Corte d’Appello di Napoli
Katalin Ligeti
Docente di diritto penale europeo e internazionale, Università del Lussemburgo
Zlata Durdevic
Docente di diritto penale, Università di Zagabria
Modera
Hans-Holger Herrnfeld
Consigliere speciale su EPPO della DG Diritto Penale, Ministero della Giustizia tedesco
Coffee break
11:30 - 12:30
Discussione
Pranzo
IV Sessione
Il caso italiano. Struttura e organizzazione delle procure nazionali in cui operano i procuratori europei delegati: questioni di responsabilità
14:00 - 15:30
Intervengono
Eugenio Albamonte
Magistrato, già Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati
Fabio Napoleone
Magistrato, Consiglio Superiore della Magistratura
Francesca Ruggieri
Docente di procedura penale - Università dell’Insubria
Modera
Ignazio Patrone
Sostituto procuratore generale della Corte di Cassazione
15:30 - 16:30
Discussione
16:30
Conclusioni
Andrea Venegoni
Magistrato, Suprema Corte di Cassazione
 
Lingue di lavoro: italiano e inglese (traduzione simultanea)
L’Ordine degli avvocati di Roma riconosce ai partecipanti 8 crediti formativi ordinari.
Per informazioni: pagina in www.fondazionebasso.it
14 maggio 2018
Ultimi articoli
Intervista

“Nessuno si salva da solo...”

Stefano Musolino, membro dell’Esecutivo nazionale di Md: “la Grande Chambre della Corte europea dei diritti dell'uomo ha stabilito che l’ergastolo ostativo previsto dal nostro ordinamento penitenziario è contrario al principio della dignità umana e viola l'art. 3 della Convenzione Europea sui Diritti dell'Uomo”

In memoria di Pino Airò

Magistratura Democratica lo ricorda attraverso le parole di due amici
Bulgaria

Dichiarazione di Medel sugli attacchi subiti dai giudici bulgari

Medel esprime il suo sostegno ai giudici e all’Associazione dei Giudici Bulgari per gli attacchi subiti dopo la pronuncia emessa a settembre dalla Corte di Appello di Sofia nel caso Jock Palfreeman

Dichiarazione di Medel sulle riforme del sistema giudiziario nella Repubblica di Moldavia

Immigrazione

Dichiarazione di Medel (Magistrats européens pour la démocratie et les libertés) sulle attività di soccorso in mare e il decreto sicurezza-bis

Di fronte alle scelte degli stati membri che sono in aperto conflitto con i valori sui quali l’Unione si fonda, l’Europa deve rimanere fedele alla sua storia e alla sua identità e adottare con urgenza una politica in materia di immigrazione per garantire la  tutela effettiva dei diritti di tutte le persone, che rappresenta un  limite invalicabile per  tutti i governi e i legislatori nazionali
Rassegna

«Il diritto alla vita vale meno di un ordine al governo»

«Il decreto sicurezza bis trascina il nostro Paese in un mondo capovolto rispetto al progetto costituzionale democratico dell’Italia repubblicana», dice il presidente di Magistratura democratica Riccardo De Vito.
(Il Manifesto, 7 agosto 2019)