Convegno

Morte a Rebibbia di bambini innocenti

Roma, Giovedì 18 ottobre 2018
Tribunale di Roma
Camera penale di Roma
 
Roma, Giovedì 18 ottobre 2018
ore 10,00 - 13,00
Tribunale di Roma
Aula 5 Mon. Pal. B. Piano terra

 

A un mese di distanza dalla tragedia, la morte di due innocenti creature, uccise dalla stessa madre, scuote la coscienza di tutti noi e ci impedisce di accettare solo una indignazione formale e una sterile ricerca dei responsabili di quello che è accaduto.

In occasione della giornata di astensione vogliamo riflettere sulle criticità e sulle prospettive di modifica del sistema, nonché sullo stato attuale della giurisprudenza in materia di misure cautelari per sconfiggere il silenzio e sperare che quel che è accaduto non accada mai più.

 

Registrazione dell'evento a cura di Radio Radicale

 

Introduce

Cesare Placanica
Presidente della Camera Penale di Roma

 

Saluti

Francesco Monastero
Presidente del Tribunale di Roma

 

Interventi

Riccardo De Vito
Presidente Magistratura democratica
Stefano Anastasia
Garante dei detenuti del Lazio
Riccardo Polidoro
Responsabile Osservatorio Carcere UCPI
Walter Verini
Responsabile Giustizia Partito Democratico
Marco Patarnello
Magistrato di sorveglianza di Roma
Lillo Di Mauro
Responsabile Casa di Leda struttura per madri detenute
Riccardo Arena
Conduttore Radiocarcere - Radio Radicale

 

Modera

Piero Sansonetti
Direttore de Il Dubbio

 

Conclusioni

Francesco Petrelli
Segretario Unione delle Camere Penali Italiane
11 ottobre 2018
Ultimi articoli
Rassegna

«Csm, il sorteggio non può garantire il pluralismo»

di Giulia Marzia Locati
Pubblicato da il Fatto Quotidiano del 12 luglio 2019
Rassegna

«Ma il sorteggio mortifica il Csm»

Lettera di Mariarosaria Guglielmi al direttore de la Repubblica
Rassegna

Lo scandalo al Csm e le buone ragioni dell’associazionismo dei magistrati

di Gaetano Azzariti
Pubblichiamo articolo tratto dal il manifesto del 21 giugno 2019
In ricordo

L’attualità dell’insegnamento e della testimonianza di Salvatore Senese

di Edmondo Bruti Liberati
In tutte le sue diverse esperienze di “magistrato impegnato” ha mostrato come la fermezza sui valori e sulle idee debba unirsi all’ascolto e al confronto rifuggendo sempre da ogni settarismo
In ricordo

Per Salvatore Senese

di MD Toscana
Il vuoto lasciato dalla sua scomparsa non è di quelli che possano essere facilmente colmati. Non lo sarebbe stato in nessuna fase della vita di Magistratura democratica. Ma oggi, con tutto quello che sta succedendo, è facile capire che quel vuoto rimarrà per molto tempo ad ammonirci
In ricordo

Salvatore Senese, la sua lezione di fronte allo squallore di oggi

Proponiamo il brano di Luigi Ferrajoli pubblicato da il manifesto del 18 giugno 2019.

Nelle sue parole, il miglior antidoto alla demagogia di chi chiede il dissolvimento delle associazioni e, così facendo, impedisce un reale cambiamento delle stesse o propone di cambiare tutto per non cambiare niente. (L’Esecutivo nazionale di Magistratura democratica)