Convegno

Un diritto del lavoro costituzionalmente orientato

Il 31 maggio a Bologna il convegno organizzato da Magistratura Democratica e Comma 2, associazione di avvocati giuslavoristi, sul tema del lavoro e dei diritti previsti in materia dalla Costituzione
 

Il 31 maggio a Bologna, presso l’aula “Giorgio Prodi” di Piazza San Giovanni in Monte 2, dalle 14,30 alle 18,30 si terrà il convegno organizzato da Magistratura Democratica e Comma 2, associazione di avvocati e altri cittadini a difesa dei diritti dei lavoratori, sul tema del lavoro e dei diritti della Costituzione che devono essere riconsiderati nella materia, da troppo tempo regolata dalle sole leggi di mercato, per altro con risultati scadenti.

Ne parleranno Avvocati e Magistrati in una serie di confronti a due su alcuni degli aspetti di più scottante attualità. La presenza di voci accademiche garantirà la completezza del confronto e dell’esame della materia, in particolare il professor Umberto Romagnoli coordinerà i vari dialoghi. Il primo dialogo sarà tra Carlo Sorgi, presidente della sezione lavoro del Tribunale di Bologna, e Piergiovanni Alleva, avvocato, già professore universitario e consigliere regionale per la lista “L’altra Emilia Romagna”, sulle attuali prospettive di riforma (e il tema del salario minimo sarà al centro del confronto). Il secondo dialogo sarà tra Elisabetta Tarquini, giudice presso la Corte di Appello di Firenze e Silvia Balestro, avvocata giuslavorista di Milano del direttivo di Comma2 e membro di Anolf (Associazione che tutela i migranti) e il tema sarà il processo del lavoro. Il terzo confronto vedrà come protagonisti il giudice della Corte di Cassazione Roberto Riverso e Carlo Guglielmi, avvocato giuslavorista di Roma e associato Comma2, e tratterà il tema del diritto di critica e di libertà del pensiero dei lavoratori. Le conclusioni saranno a cura di Federico Martelloni, professore associato presso l’università di Bologna. Ad introdurre i lavori ci saranno Carla Ponterio, giudice della Corte di Cassazione, Alberto Piccinini, avvocato e presidente di Comma2, e Luigi Mariucci, già professore nell’università Ca’ Foscari di Venezia come ordinario di diritto del lavoro.

 

Introducono

Carla Ponterio
giudice Corte di Cassazione
Alberto Piccinini
avvocato e presidente di Comma2
Luigi Mariucci
già professore di diritto del lavoro presso Università Ca’ Foscari di Venezia

Coordina
Professore Umberto Romagnoli
 
Primo dialogo
Le attuali prospettive di riforma

Si confrontano:

Carlo Sorgi
presidente sezione lavoro Tribunale di Bologna
Piergiovanni Alleva
avvocato, già docente universitario, consigliere regionale per la lista “L’Altra Emilia Romagna”
 
Secondo dialogo
Il processo del lavoro

Si confrontano:

Elisabetta Tarquini
giudice presso la Corte d’Appello di Firenze
Silvia Balestro
avvocata giuslavorista di MIlano, del direttivo di Comma2 e membro di Anolf (Associazione di tutela dei migranti)
 
Terzo dialogo
Diritto di critica e libertà di pensiero dei lavoratori

Si confrontano:

Roberto Riverso
giudice della Corte di Cassazione
Carlo Guglielmi
avvocato giuslavorista di Roma e associato a Comma2
 
Conclude
Federico Martelloni
professore associato Università di Bologna
11 maggio 2019
Ultimi articoli
Dichiarazione MEDEL

La Commissione europea per la tutela dello stato di diritto in Polonia

A causa dell’aggravarsi della situazione della giurisdizione in Polonia, MEDEL valuta positivamente la decisione della Commissione europea di chiedere alla Corte di Giustizia Ue l’adozione di provvedimenti provvisori nella procedura di infrazione
Garanzie e processo penale

Riccardo De Vito: «Il diritto di difesa è la garanzia del giusto processo»

Contraddittorio e diritto di difesa non sono degli inutili orpelli, ma i cardini del sistema costituzionale garantista
Il “caso Calabria”

Le risposte che servono alla Calabria

di Stefano Musolino
Con dolo o con colpa, si alimenta il messianismo della repressione penale, torcendola a finalità che le sono estranee e perdendo così di vista l’essenza dei problemi economici e culturali che sono la causa della pervicace resistenza della ‘Ndrangheta
Coltivazione domestica

Il ripensamento della Cassazione

di Riccardo De Vito
Con una recente pronuncia, le Sezioni Unite della Cassazione hanno ritenuto non punibili penalmente le attività di coltivazione di stupefacenti di minime dimensioni, svolte in forma domestica e destinate in via esclusiva all’uso personale del coltivatore
Indagini e stampa

Calabria «smontata» dal processo mediatico

di Emilio Sirianni
Prudenza istituzionale e rispetto delle persone coinvolte, inclusi gli indagati, impongono sobrietà e cautela nelle dichiarazioni rese dai magistrati alla stampa
Genova, 34° Congresso Anm

“La nuova sfida di fedeltà alla Costituzione”

di Mariarosaria Guglielmi
Incondizionata fedeltà alla Carta fondamentale, rinnovata consapevolezza del ruolo costituzionale della giurisdizione e piena responsabilità professionale e culturale: queste le grandi sfide democratiche, che coinvolgono il futuro dell’Europa e dello Stato di diritto, sulle quali la Magistratura è chiamata ad impegnarsi collettivamente