Domenica, 23 settembre 2018
Home
Organi rappresentativi
Eventi
Comunicati
La nostra storia
Link
Contatti
Home

Un cambiamento
diventato incerto.
Cerchiamo di capire
cosa accade

di Luigi Marini

presidente Magistratura democratica

L'intervento sulla geografia giudiziaria è di nuovo nell'occhio del ciclone. A pochi mesi dall'entrata in vigore della riforma si parla di un quasi certo rinvio. È così venuto il momento di provare a capire ciò che accade e di farlo ascoltando i protagonisti di questa riforma

L'intervento sulla geografia giudiziaria è di nuovo nell'occhio del ciclone. A pochi mesi dall'entrata in vigore della riforma si parla di un quasi certo rinvio. Che fa felici i magistrati di alcune sedi e sconforta quelli di altre.

Da tempo pensavamo a quante cose cambieranno quando la riforma andrà a regime e a quante cose devono accadere prima che questo avvenga. Adesso le nostre riflessioni si complicano assieme al complicarsi della realtà.

È così venuto il momento di provare a capire ciò che accade e di farlo ascoltando i protagonisti di questo cambiamento, diventato incerto. Perché in gioco non ci sono soltanto le date dei processi, la competenza sulle indagini, i servizi di cancelleria e tutto il contorno organizzativo, ma anche una parte importante della vita di coloro che lavorano negli uffici e nelle sezioni distaccate che dovrebbero chiudere.

Sapere cosa queste persone pensano, cosa hanno fatto e cosa si attendono è per noi importante. Ci aspettiamo impostazioni diverse, legate alla realtà locale e alle opzioni personali, ed è importante che queste differenze si esprimano.

Per questo sollecitiamo gli interventi di chi vuol mettere in comune le proprie idee e le proprie impressioni. Servono interventi brevi, adatti allo strumento informatico. Siamo sicuri che emergeranno temi comuni, sui quali potranno essere fatti approfondimenti. Ci aspettiamo spunti interessanti, cose a cui finora non abbiamo pensato. In fondo siamo una piccola comunità professionale, che dialogando e ascoltando può imparare molto di sé e imparare a fare meglio.