# guglielmi mariarosaria

Consiglio superiore della magistratura

La discrezionalità del Consiglio: una prerogativa irrinunciabile dell’autogoverno o un peso insostenibile per la magistratura?

La discrezionalità è una prerogativa irrinunciabile per l’autogoverno e lo strumento per conformare le scelte di amministrazione ai valori costituzionali e alle esigenze della giurisdizione. La rinuncia alle prerogative di discrezionalità delinea una nuova fisionomia del Csm, funzionale ad una ristrutturazione in senso verticistico e burocratico dell’ordine giudiziario, e riduce il suo ruolo politico nella difesa e nella promozione dei valori che sono a fondamento della giurisdizione. In questa consapevolezza la magistratura deve ritrovare il senso dell’appartenenza all’istituzione consiliare e l’aspirazione ad un autogoverno all’altezza delle aspettative di giustizia della collettività.
Rassegna

Mariarosaria Guglielmi: «Il difensore donna abbia gli stessi diritti di noi magistrate»

La segretaria di Md sulle norme per le avvocate in gravidanza
Rassegna

Immigrazione e diritti umani, l'intervista a Mariarosaria Guglielmi

Radio Radicale, 11 settembre 2017
Rassegna

L'intervista a Mariarosaria Guglielmi

Il Dubbio, 29 agosto 2017
Migranti

L’attacco alle ONG: un alibi per le nostre responsabilità, un’arma nelle mani del populismo

Contrasto alla criminalità organizzata tra esigenze di sicurezza e garanzia dei diritti

La relazione del segretario generale