2'MD

Politiche per le vittime: il processo Bataclan

Marco Bouchard, presidente di Rete Dafne Italia, parla del processo Bataclan, che si sta celebrando in Francia, come esempio di iniziative organizzative e di gestione delle udienze in una prospettiva di tutela delle vittime.

Il processo Bataclan si sta rivelando estremamente utile per conoscere il lavoro e i nuovi metodi di assistenza adottati dai francesi nei confronti delle vittime di terrorismo. Tutte le persone chiamate a rendere testimonianza, per esempio, sono state accompagnate in aula alcuni giorni prima dell’udienza dal presidente del Collegio del Tribunale, in modo che potessero familiarizzare con l’ambiente. Non solo, ma vista la grande attenzione mediatica, tutte le vittime sono state dotate di un badge ‘rosso’ per chi non intende parlare con la stampa, di un badge ‘verde’ per chi invece è disponibile. E’ stata messa a disposizione una web/radio per partecipare a distanza al processo. Accorgimenti che tendono a evitare rischi di vittimizzazione secondaria e offrono maggiore sicurezza alle vittime.

26/11/2021

Articoli Correlati

2'MD

Le città e il conflitto


Riccardo De Vito esamina i diversi conflitti sociali che abitano le nostre città. Chiedendosi anche quale ruolo rivesta la magistratura in questi conflitti.

2'MD

Le citta: attraversamenti


Gianni Biondillo e Christian Raimo ci offrono le premesse di un “lessico metropolitano”, tra città, piazze e parole.

Una città per pensare, diritti e libertà nello spazio urbano

Parole di Giustizia 2022

Eventi

Intelligenza artificiale, giustizia e diritti umani


Martedì 20 settembre 2022, ore 14.30, Palazzo Bo' - Aula E, Via VIII Febbraio 2, Padova

2'MD

Giustizia minorile e riforme


Paolo Ramondino sintetizza i temi sensibili che l’istituzione del tribunale per le persone, per i minorenni e per le famiglie, imporrà di affrontare.