"La riforma della giustizia civile"

Secondo Seminario

"La riforma della giustizia civile"


SECONDO SEMINARIO
19 gennaio 2023 ore 15:30

Aula ANM presso la Corte di Cassazione

Le modifiche al giudizio di primo grado: il processo ordinario innanzi al Tribunale; il processo “semplificato”; le ordinanze anticipatorie; il processo “unificato” in materia di persone, famiglia e minori: artt. 473 bis 11 - 473 bis 29.


Introduzione del Prof. Giorgio Costantino, emerito di diritto Processuale Civile dell’Università Roma Tre, e della prof.ssa Barbara Poliseno, dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro.


La discussione sarà coordinata dal dott. Francesco Vigorito, Presidente del Tribunale di Civitavecchia.


Si parlerà di… I.- IL NUOVO PROCEDIMENTO ORDINARIO DI COGNIZIONE: LA FASE INTRODUTTIVA. (1) Quali criteri organizzativi per i controlli formali previsti dall’art. 171 bis c.p.c. anche con riferimento alle attività che possono essere delegate all’ufficio per il processo? (2) In quali casi alla prima udienza si trasforma il rito da ordinario a «semplificato» o si rimette la causa in decisione ovvero si pronunciano le ordinanze anticipatorie di cui agli artt. 183 ter o 183 quater c.p.c.? (3) La prima udienza può essere trattata con modalità cartolari e con quali criteri organizzativi? II.- LE RICHIESTE ISTRUTTORIE SUCCESSIVE AL PROVVEDIMENTO DI AMMISSIONE D’UFFICIO DEI MEZZI ISTRUTTORI. III.- LA FASE DECISORIA. IV.- IL PROCEDIMENTO SEMPLIFICATO: LA FASE INTRODUTTIVA. (1) In base a quali criteri si accoglie o si respinge la richiesta di termini per il deposito di memorie integrative ai sensi dell’art. 281 duodecies, comma 4, c.p.c.? (2) Se la definizione della causa dipende da una consulenza tecnica, si può ritenere che non richieda un'«istruzione non complessa» ai sensi dell’art. 281 decies c.p.c.? V.- IL PROCEDIMENTO SEMPLIFICATO: LA FASE DECISORIA. VI.- IL PROCESSO «UNIFICATO» IN MATERIA DI STATUS, MINORI E FAMIGLIA. (1) Quale l’ambito di applicazione? (2) In base a quali criteri si ammettono o si negano nuove deduzioni fondate sulla indisponibilità dei diritti fatti valere? (3) Quali tecniche nuove a garanzia del minore? … e di tanto altro!


Il seminario si svolgerà in modalità mista, in presenza e con collegamento da remoto sulla piattaforma Teams.
Potrete riconoscere il Team dal nome Riforma civile: per discuterne insieme. Vi chiediamo di cliccare “Partecipa” sulla riunione che troverete già avviata.


Per il collegamento da remoto, solo per quanti non siano già inseriti nel Team Riforma civile: per discuterne insieme, scrivere ad uno dei seguenti indirizzi: silvia.albano@giustizia.it, ottavia.civitelli@giustizia.it, sergio.rossetti@giustizia.it.

10/01/2023

Articoli Correlati

Assemblea nazionale Anm del 26 novembre 2023

Sono un magistrato che viene da una regione remota, il Piemonte


E sono qui, oggi, perché ho due preoccupazioni.

Assemblea nazionale Anm del 26 novembre 2023

Non si può spaccare la magistratura richiamando a sproposito il concetto di imparzialità


Buongiorno a tutti, mi piace esordire in questa assemblea raccogliendo l’invito che in apertura ha fatto il Presidente dell’Anm, Giuseppe Santalucia, quando ha focalizzato l’attenzione sul fatto che gli interventi del Governo in tema di giustizia ma anche alcune esternazioni di esponenti di spicco della maggioranza pongono il tema di una ridefinizione dei confini dei rapporti tra organi della rappresentanza politica e la giurisdizione.

XXIV Congresso

Conflitti e diritti in un mondo in movimento


Napoli, Centro Congressi Stazione Marittima, 10-12 novembre 2023


SEGUI LA DIRETTA DEL CONGRESSO

Eventi

Terzietà della Giurisdizione: interpretazione della legge e imparzialità del magistrato

Giovedì 26 ottobre 2023 - ore 15.30, Biblioteca Ambrosoli

Parole di Giustizia 2023

Casa dolce casa? Diritti per abitare il futuro


Vivere senza una casa è da sempre il segno tangibile della povertà più straziante. Una povertà materiale ed economica, prima di tutto, ma anche affettiva e di relazioni, di progetti esistenziali.