Diritto europeo e internazionale

Workshop

Diritto europeo e internazionale

di Esecutivo di Magistratura Democratica

E' in programma il 12 e il 13 novembre, presso l'Aula Magna della Corte di cassazione, il Workshop in diritto europeo e internazionale, organizzato da AreaEuropa.

Ad aprire i lavori (dalle 9.30) saranno gli indirizzi di saluto di Giorgio Santacroce, Primo Presidente della Corte di cassazione e Mauro Vaglio, Presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati di Roma.

Nel primo giorno sarà sviluppato il tema: "Evoluzione giuridico – istituzionale e crisi dell’Unione europea tra diritto interno e diritto internazionale". Ne discuteranno: Virgilio Dastoli, Luigi Ferrajoli, Stefano Giubboni, Franco Ippolito, Elisabetta Lamarque, Roberto Mastroianni, Paola Mori, Elena Paciotti, Nicoletta Parisi, Oreste Pollicino. Modera Giuseppe Bronzini. A seguire due gruppi di lavoro: "Diritto e procedura penale" e "Diritto e procedura civile".

Il tema del secondo giorno sarà "La primauté nell’Unione allargata". Ne discuteranno Bruno Nascimbene, Ernesto Lupo, Lucia Serena Rossi, Antonio Ruggeri, Vladimiro Zagrebelsky. A presiedere i lavori sarà Giorgio Santacroce, introduzione di Valeria Piccone, con le relazioni di Koen Lenaerts e Antonio Tizzano.

Di seguito la locandina del workshop.


(6/11/2015)
12/11/2015

Articoli Correlati

Convegno

Europa: migranti e richiedenti asilo - Per una svolta di civiltà

Fondazione Basso, ASGI, Magistratura democratica e i sindacati confederali organizzano un convegno sui rapporti fra Europa e migranti.

MEDEL

Sulle misure di emergenza per la pandemia da Covid-19

Mai, come in un periodo di emergenza, deve essere mantenuto un elevato livello di vigilanza e controllo sulle violazioni dei diritti e delle libertà fondamentali. Da parte di tutti: Istituzioni politiche, tribunali e intera comunità giuridica europea

Europa e coronavirus

Emergenza sanitaria in carcere: l'appello al Consiglio d'Europa

Il Consiglio d’Europa, nell'attuale situazione di grave crisi sanitaria, deve dare impulso a politiche che possano portare a una rapida riduzione del numero dei detenuti. A tutela dei diritti fondamentali di questi ultimi e della salute pubblica

Europa e stato di diritto

Uscire dalla crisi, salvando la democrazia

La riforma che ha conferito poteri straordinari al governo ungherese, scardinando le regole più profonde della democrazia, mina in radice il patrimonio di valori che compongono l’identità europea