Csm e piano straordinario

Lettera della VII Commissione al Ministero

ROMA - La Settima Commissione del C.S.M, nella sua seduta del 24 marzo 2011, ha approvato una missiva indirizzata al Ministero di Giustizia e al Ministero dell'Innovazione sullo stato dell'informatizzazione giudiziaria italiana e sul Programma Straordinario, pubblicizzato sulla stampa, ma rispetto al quale il C.S.M. non ha ancora avuto alcuna comunicazione ufficiale.

Ne emerge la richiesta di interloquire concretamente su diverse tematiche specificatamente indicate nel testo. La lettera fa tesoro delle considerazioni svolte durante il corso di formazione annuale dei referenti distrettuali per l'informatica che è stato un momento di formazione e confronto fondamentale.

IL DOCUMENTO:

24 marzo 2011
Ultimi articoli
Polonia

Encj: il Consiglio di Giustizia (KRS) non è un'istituzione indipendente

Le riforme della giustizia hanno prodotto una crisi sistemica dello Stato di diritto. Il KRS non è in grado di sostenere il sistema giudiziario nell’esercizio indipendente della giurisdizione
Per Pasquale Sibilia

Formidabili quegli anni

di Carlo Sorgi
Un ricordo di Pasquale Sibilia da parte di un suo uditore
Rassegna

De Vito: «Da Salvini parole quasi eversive. Il consenso popolare? Non ci riguarda»

Parla il presidente di Magistratura democratica, Riccardo De Vito (Il Dubbio)
Rassegna

Osservatorio giustizia

Conversazione con Mariarosaria Guglielmi, segretaria di Magistratura democratica (Radio Radicale)
Per Graziana Calcagno

In ricordo di una giudice minorile

di Camillo Losana
Preparata e colta, protagonista di quella cultura che rovesciava l’ottica “segregazionista” e “difensivistica” della cosiddetta ri-educazione e correzione dei minori per affermare i loro diritti, riassumibili nel diritto alla educazione
Carceri

La controriforma gialloverde delle carceri

di Riccardo De Vito
Domina la cifra giustizialista della maggioranza. Eliminate le norme sulle misure alternative al carcere e per l'integrazione dei detenuti stranieri (Il Manifesto)