"Sconfortante balletto"

Carceri

"Sconfortante balletto"

di Esecutivo di Magistratura Democratica
altro che "questione di civiltà"

ROMA - Sconfortante il balletto di reati ora sottratti alla carcerazione preventiva, ora inclusi, ora oggetto di ripensamenti. Sconfortante che questo balletto venga qualificato come "questione di civiltà", quando di civile non c'è niente nel finto dibattito pubblico che parla della drammatica condizione carceraria.

Evitare il carcere preventivo a pericolosi "stalker" o a indagati per illecito finanziamento non ha nulla a che vedere con il sovraffollamento degli istituti penitenziari italiani.

Allo stesso modo, innalzare da 4 a 5 anni il limite di pena richiesto per la custodia cautelare non può essere certo il rimedio per sanare il degrado delle prigioni del nostro Paese.

Più che una decisione strutturale sembra l'ennesima scelta che rischia di cadere tra le accuse reciproche al primo caso clamoroso.

Sconfortante assistere a modifiche delle nostre leggi nate sull'onda dell'emozione o dettate da piccole furberie. Se questo non é tempo di interventi organici e razionali, meglio risparmiare al Paese le ricorrenti ipocrisie estive. Si cerchi, piuttosto, di aiutare col proprio rispetto coloro che queste leggi sono chiamati ad applicare tra mille difficoltà.


Anna Canepa (segretario generale Magistratura democratica)

Luigi Marini (presidente Magistratura democratica)

(31 luglio 2013)

31/07/2013

Articoli Correlati

Penale

A margine di un processo per tortura


Il 20 aprile 2022  il Giudice per l’udienza preliminare presso il Tribunale di Torino ha disposto il rinvio a giudizio di ventidue persone, tra essi numerosi operatori dell’amministrazione penitenziaria accusati tra l’altro del delitto di tortura, commesso, stando all’accusa, in danno di persone detenute nel carcere di Torino; 

Editoriale

Dopo lo sciopero, oltre lo sciopero: restiamo uniti


Crediamo nelle ragioni dello sciopero e ci siamo impegnati per la sua riuscita.

Ordinamento

Riforma della giustizia - Le proposte di Magistratura democratica


È vitale che la magistratura rinsaldi i legami con la società civile, alleato insostituibile per l’affermazione della legalità, della tutela dei diritti e per l’esercizio sereno e indipendente della giurisdizione.

Comunicati

Md sulle riforme: una lettera al presidente dell’Anm


Magistratura democratica ha inviato una lettera al presidente dell’Anm Giuseppe Santalucia, sulle riforme attualmente in discussione in Parlamento.

Comunicati

La dichiarazione di Medel sulla guerra in Ucraina


Le nere nuvole della guerra che pensavamo  fossero scomparse per sempre stanno nuovamente oscurando i cieli d'Europa.