2'MD

Le 'egolibertà' e (invece) la Costituzione

Le ‘egolibertà’ indeboliscono i principi fondamentali della nostra Costituzione: un ‘virus culturale’ che distorce la narrazione sui flussi migratori, anestetizzando la sensibilità sociale. Magistratura democratica è composta da magistrati che si propongono di interpretare il principio di indipendenza ed autonomia della magistratura come strumento a garanzia della tutela dei diritti fondamentali.

Stefano Musolino, segretario di Magistratura democratica, nell'intervento al convegno ‘Un mare di vergogna’, tenutosi a Reggio Calabria l’1-2 ottobre 2021, affronta il tema delle cosiddette ‘egolibertà’, che rappresentano un pericolo, un ‘virus culturale’ che non può lasciare indifferente la magistratura, poiché sono un attacco ai diritti fondamentali tutelati dalla Costituzione.

I nostri padri costituenti, allo scopo di difendere la Carta, dotarono la magistratura di un’autonomia e di un’indipendenza tali da resistere alle provvisorie maggioranze parlamentari che avessero messo in crisi quei diritti e da attribuire alla magistratura una funzione antimaggioritaria.

08/11/2021

Articoli Correlati

2'MD

Le città e il conflitto


Riccardo De Vito esamina i diversi conflitti sociali che abitano le nostre città. Chiedendosi anche quale ruolo rivesta la magistratura in questi conflitti.

2'MD

Le citta: attraversamenti


Gianni Biondillo e Christian Raimo ci offrono le premesse di un “lessico metropolitano”, tra città, piazze e parole.

Una città per pensare, diritti e libertà nello spazio urbano

Parole di Giustizia 2022

Eventi

Intelligenza artificiale, giustizia e diritti umani


Martedì 20 settembre 2022, ore 14.30, Palazzo Bo' - Aula E, Via VIII Febbraio 2, Padova

2'MD

Giustizia minorile e riforme


Paolo Ramondino sintetizza i temi sensibili che l’istituzione del tribunale per le persone, per i minorenni e per le famiglie, imporrà di affrontare.