Mariarosaria Guglielmi eletta presidente di Medel

Noi e Medel

Mariarosaria Guglielmi eletta presidente di Medel


Nell’assemblea tenutasi ieri a Barcellona, Medel (Magistrats Européens pour la Democratie et les Libertés), l’associazione di magistrati europei, ha eletto presidente una magistrata italiana, Mariarosaria Guglielmi. La neoeletta è stata Segretaria di Magistratura democratica sino al 2021. Il nuovo vertice di Medel, ha visto l’elezione di un’altra  magistrata, la polacca Monika Krackoviak. 


Essere magistrati democratici significa battersi per una magistratura in cui giudici e pubblici ministeri possano svolgere la loro funzione in modo indipendente dagli altri poteri. Con questa missione, Medel (Magistrats Européens pour la Democratie et les Libertés) sposa ogni causa in cui i diritti di libertà dei cittadini vengono compressi, anche a causa della perdita di autonomia della magistratura. Viviamo con emozione e forte senso di gratificazione, in quest'ottica, la nomina di Mariarosaria Guglielmi a presidente di Medel. Mariarosaria Guglielmi, con ostinata dedizione in favore di una visione internazionale della giustizia, quale bene comune, ci ha sempre richiamato all'impegno per un'Europa che si faccia garante delle autonomie e delle libertà dei cittadini, quali singoli e nelle formazioni sociali in cui si esplicano le loro personalità. Il riconoscimento del suo faticoso lavoro, coltivato già come Segretaria e aderente a Magistratura democratica, ci restituisce il senso della comunità in cui operiamo e ci consente di ringraziarla pubblicamente per la dedizione, la lucida determinazione e il coraggio di credere in un progetto ambizioso.

04/12/2022

Articoli Correlati

Comunicati

Libertà costituzionali e ordine pubblico


Ieri mattina, a Pisa, reparti della Polizia di Stato in assetto antisommossa hanno impedito a un corteo di studenti riunitosi in via San Frediano, davanti al liceo artistico Russoli, per una manifestazione di solidarietà nei confronti della popolazione palestinese, di accedere a piazza dei Cavalieri, adottando la cosiddetta “carica di alleggerimento” nel corso della quale diversi manifestanti sono stati colpiti con manganellate e  hanno subìto lesioni personali.

Comunicati

Non possiamo tacere, non vogliamo restare inerti


Ormai non è in gioco solo la dignità dei detenuti, si tratta di preservare la loro stessa vita. 

Comunicati

La necessità della pace. La necessità del diritto


Dinanzi a situazioni che violentano e terrorizzano i popoli e scuotono le coscienze e il senso di umanità più elementare, nessuna persona può girare lo sguardo altrove: men che meno i giuristi, per quanto complesse e intricate siano le questioni che chiamano in causa non solo la politica e l’etica, ma anche il diritto, portatore di razionalità, di equilibrio e di moderazione nella regolazione dei rapporti di forza al fine di evitare la deflagrazione e l’aggravamento di conflitti sino ad esiti catastrofici per il mondo intero.

Comunicati

Discrezionalità e regole: quale peso per gli indicatori attitudinali specifici?


Riflessioni a margine della nomina del Presidente del Tribunale di sorveglianza di Roma.

Comunicati

Giudici oggi: ruolo scomodo, ma necessario ad un sano equilibrio costituzionale


La decisione delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione di chiedere la verifica di conformità al diritto UE di alcune norme del decreto Cutro conferma che gli attacchi nei confronti della giudice Apostolico erano privi di senso anche sul piano giuridico.