Articoli di Esecutivo di Magistratura democratica

2'MD

Violenza sulle donne: il dominio e il linguaggio

Iniziativa di Esecutivo di Magistratura democratica

Elisabetta Tarquini parla di violenza sulle donne: non solo un problema criminale ma un problema sociale. E - anche - una questione di linguaggio.

2'MD

Politiche per le vittime: il processo Bataclan

Iniziativa di Esecutivo di Magistratura democratica

Marco Bouchard, presidente di Rete Dafne Italia, parla del processo Bataclan, che si sta celebrando in Francia, come esempio di iniziative organizzative e di gestione delle udienze in una prospettiva di tutela delle vittime.

2'MD

La condanna di Lucano: rispetto della sentenza e interrogativi

Iniziativa di Esecutivo di Magistratura democratica

Stefano Musolino, segretario di Magistratura democratica, sugli interrogativi suscitati dalla condanna di Mimmo Lucano: rispetto per la sentenza ma senza chiusure alle reazioni che ha suscitato nell’opinione pubblica, per evitare la percezione di una magistratura chiusa e del tutto autoreferenziale.

2'MD

La sicurezza che domina la paura. La sicurezza fondata sulla paura

Iniziativa di Esecutivo di Magistratura democratica

Tomaso Montanari parla a 2'MD dell'immagine della sicurezza: dalla visione classica di dominio della paura attraverso le virtù civiche all'inganno della "sicurezza" fondata sulla paura.  

ANM e riforme in cantiere

Sulla mozione del CDC relativa ai criteri di nomina per gli incarichi semidirettivi

Comunicato di Esecutivo di Magistratura democratica

Competenze organizzative e attitudini direttive devono restare, per il governo autonomo, i principali parametri sulla cui base orientare la scelta di quanti saranno chiamati a ricoprire incarichi direttivi e semidirettivi. Occorre tuttavia rendere questi incarichi effettivamente temporanei, con successivo ritorno alle funzioni ordinarie, per un periodo di tempo non simbolico. Una misura, questa, che potrà contribuire a produrre, nel corpo della magistratura, quel cambiamento culturale e di costume deontologico divenuto, oggi, quanto mai necessario: restituire al quotidiano esercizio delle funzioni giudiziarie quella centralità e quella nobiltà che la Costituzione loro assegna.

2'MD

Le 'egolibertà' e (invece) la Costituzione

Iniziativa di Esecutivo di Magistratura democratica

Le ‘egolibertà’ indeboliscono i principi fondamentali della nostra Costituzione: un ‘virus culturale’ che distorce la narrazione sui flussi migratori, anestetizzando la sensibilità sociale. Magistratura democratica è composta da magistrati che si propongono di interpretare il principio di indipendenza ed autonomia della magistratura come strumento a garanzia della tutela dei diritti fondamentali.

2'MD

Un consumo consapevole, contro il caporalato

Iniziativa di Esecutivo di Magistratura democratica

Magistratura democratica vuole continuare a intervenire nel dibattito pubblico a tutela dei diritti e per una giurisdizione costituzionalmente orientata, con una nuova iniziativa editoriale: "2’MD" (che si può leggere anche “due minuti di”). 

Un modo concreto per dare voce alle idee e favorire la discussione, attraverso dei brevi video di due minuti ciascuno o poco più: una comunicazione chiara, sintetica ma non semplificatoria. 

CSM e riforme in cantiere

Sulla riforma del sistema elettorale per il Consiglio Superiore della Magistratura

Intervento di Esecutivo di Magistratura democratica

Le degenerazioni emerse nell’esercizio del governo autonomo della magistratura hanno trovato terreno di coltura anche nei meccanismi elettorali di elezione del Consiglio superiore della magistratura. Si impone pertanto una riforma del sistema elettorale. Magistratura democratica esprime contrarietà alle ipotesi di selezione dei componenti del CSM fondate sul sorteggio e sulla base di modelli elettorali di stampo maggioritario. È necessario un modello elettorale che assicuri una rappresentazione plurale della magistratura: equilibrata nella rappresentanza delle ispirazioni culturali, dei generi, dei territori. In questo senso, Magistratura democratica esprime apprezzamento per la proposta elaborata dalla Commissione Luciani, auspicando che – su di essa – si sviluppi un dibattito parlamentare che coinvolga nella riflessione anche la magistratura.

La sede nazionale della CGIL devastata

Un grave attacco alla difesa collettiva dei diritti e alla democrazia costituzionale

Comunicato di Esecutivo di Magistratura democratica

Il violento assalto alla sede nazionale della CGIL, operato ieri da formazioni di estrema destra, rappresenta una grave ferita per la democrazia costituzionale: un colpo inferto alla difesa collettiva dei diritti e alle conquiste di chi ha sempre lottato per la sicurezza sul lavoro e l’emancipazione dei lavoratori dallo sfruttamento. Magistratura democratica esprime tutta la sua vicinanza alla CGIL, avvertendo al contempo il pericolo che gruppi organizzati di stampo squadrista, attraverso azioni violente come quelle verificatesi ieri a Roma, possano prendere il controllo del malcoltento.

Vaccinazione e certificazione verde

Il dovere di fare chiarezza

Comunicato di Esecutivo di Magistratura democratica

Ogni critica rappresenta l’anima del confronto e deve perciò essere sempre tenuta in considerazione: anche se aspra, caricaturale o persino oltraggiosa. Ma altra e diversa cosa dalla critica è l’attribuzione di pensieri ed opinioni mai espressi, per giunta contrari a verità. Quando ciò accade, l’informazione si trasforma in menzogna e la “notizia” in artificio ingannevole, falso ed infamante.

Libia

Il dramma sotto gli occhi

Comunicato congiunto di Esecutivo di Magistratura democratica, Consiglio nazionale di Magistratura democratica

In occasione dell'imminente voto parlamentare sulla cooperazione con la Libia, riteniamo doveroso porre attenzione alle proposte che oggi verranno lanciate nei presidi delle associazioni non governative, riunite sotto lo slogan «Libia, una benda per non vedere?». Ce lo impongono le immagini dei militari libici che inseguono i migranti, sparando colpi di mitraglia ad altezza d'uomo, e le parole spese nelle sentenze dell'autorità giudiziaria italiana sugli orrori subiti dai trattenuti nei centri di detenzione libici.

Due seminari in vista del Consiglio Nazionale

Continuando a discutere: MD, la crisi, le proposte

di Esecutivo di Magistratura democratica
In vista del Consiglio Nazionale del 13 giugno 2020 invitiamo tutti a partecipare a due incontri aperti: il primo sul sistema elettorale del CSM e sulle sue prospettive di riforma; il secondo sul ruolo della dirigenza e sulla conformità delle funzioni direttive all’assetto costituzionale della magistratura, differenziata al suo interno soltanto per funzioni.